#meglioinformati 3

Il Prof. Alessandro Tessitore ci informa

 
#meglioinformati
 
Nausea, vomito nella malattia di Parkinson.
 
Mi giungono diverse richieste di chiarimenti in merito a questi sintomi nella malattia di Parkinson.
In maniera molto pratica, nausea e vomito possono essere sì effetti collaterali dei farmaci anti-Parkinson ma nella mia esperienza compaiono in stragrande maggioranza con le prime assunzioni dei farmaci per poi ridursi spontaneamente nelle settimane successive.
Quindi, se siete in terapia da diverso tempo con questi farmaci (dopamino-agonisti e levodopa) è improbabile che siano loro a causare questi sintomi. Non sospendete di vostra iniziativa l’assunzione dei farmaci ma consultate il vostro neurologo per una corretta gestione della terapia.
Vi ricordo che farmaci come Metoclopramide (Plasil) Levosulpiride (Levopraid o Levobren) sono controindicati in pazienti con Parkinson ed il loro uso può peggiorare i sintomi della malattia.Sono invece consigliabili Domperidone (Peridon) e in caso di vomito Ondansetron (Zofran) che però è controindicato nei pazienti che assumono Apomorfina.
Anche in questo caso RIBADISCO che è essenziale sentire il proprio medico di famiglia che conosce le vostre eventuali co-patologie ed evitare assolutamente incaute autosomministrazioni.
Infine, vi ricordo che nausea e vomito sono sintomi molto comuni delle infezioni virali (gastroenteriti) stagionali NON associate a Coronavirus (Covid-19).L’infezione da Covid-19 si manifesta con sintomi respiratori (affanno, tosse secca) e febbre. La nausea è stata segnalata in una piccola percentuale di pazienti e quasi mai come sintomo isolato della infezione.
 
#uniticelafaremo
 
Alessandro Tessitore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto