Nell’evento organizzato il 26 novembre per la GNP 2016 con il Centro Parkinson SUN e il Centro Parkinson Cardarelli, la performance dei ragazzi di Scampia, rinominata “La Danza e Le Parole del Parkinson” ha dato lo spunto ad una serie di semplici ‘chiacchierate’ tra due neurologi, A. Tessitore e V. Manzo, due gastroenterologi, P. Esposito e G. Sarnelli, e due genetisti, L. Nitsch e S. Cocozza, molto apprezzati per la semplicità della comunicazione ma anche per la puntualità dell’informazione. Il teatro Galilei di Città della Scienza, sede dell’evento, ha visto la presenza di circa 200 persone che hanno condiviso con piacere il format scelto con l’alternanza tra l’ informazione scientifica, la presentazione di attività ludico-riabilitative, la testimonianza di un malato eccellente, il prof. Silvestrini, e momenti di spettacolo. Anche questa volta il Sindaco De Magistris ha portato il saluto della città e lo ringraziamo.
Al teatro Galilei eravamo in tanti per 
§ dare la giusta risonanza alla Giornata Nazionale Parkinson 2016, 
§ incominciare a provare il piacere di stare insieme,
§ conoscere i ragazzi di Scampia, dell’ ITI G. Ferraris, che con spavalda allegria portano in scena il Parkinson, 
§ informarci sulla malattia, sulle terapie e le ultime ipotesi che la ricerca medico-scientifica formula, valuta, sperimenta, approfondisce per curare il Parkinson, 
§ sentire un po’ di musica e provare anche a cantare, 
§ ascoltare affascinati il racconto dell’esperienza umana, artistica, professionale del prof Silvestrini, 
§ conoscere sempre meglio le terapie complementari e gli operatori a cui possiamo riferirci per il nostro benessere psico – fisico
§ gridare a gran voce, tutti insieme, “Non devi essere un supereroe per vivere con il Parkinson”
Al raggiungimento di questi obiettivi abbiamo lavorato in tanti – non mi stancherò mai di dire che la forza di Parkinson Parthenope è quella di poter contare su una squadra, coesa, di persone competenti e motivate – ma questa volta Parkinson Parthenope è stata supportata anche da Città della Scienza, dal direttore dr Luigi Amodio, dal Presidente e Fondatore, prof. Vittorio Silvestrini, e dalla tenace, instancabile e premurosa dott,ssa Palma. Il prof. Silvestrini e sua moglie, non finirò mai di ringraziarli, hanno condiviso con noi i vari momenti della lunga mattinata e nell’ intervista che Antonio Mocciola gli ha rivolto, il prof ha condiviso con tutti noi la sua strategia per fronteggiare la malattia.
Ancora una volta voglio ringraziare il Dirigente Scolastico, ing. Alfredo Fiore, e tutto il corpo docenti dell’ITI Galileo Ferraris di Scampia, per la disponibilità e la collaborazione con cui hanno sempre facilitato la partecipazione dei ragazzi alle prove e alle esibizioni a Futuro Remoto e a Città della Scienza.
Grazie a tutti gli operatori delle attività complementari, tutti molto motivati e ben consapevoli del benessere psico – fisico che possono e vogliono donarci e a Ortotek che si è occupato della stampa dei loro poster.
Grazie. Grazie. Grazie a chi ha creduto in noi e nel nostro progetto sostenendoci anche economicamente con una generosità disarmante, due amici, uno dei quali ha scelto l’anonimato, l’altro il dr Zungri ci ha coccolato con il caffè, il fotografo, il servizio segreteria, tanti piccoli e utili doni e ha condiviso con me l’ansia della vigilia con la pioggia e la gioia di un 26 novembre con il sole e la temperatura mite.
Il tocco finale è toccato ai suonatori de La Posteggia di Mastro Masiello Mandolino che ci hanno regalato mezzora di allegria sulle note, i suoni e le parole di antiche melodie napoletane.
Per quanto riguarda le terapie complementari, al momento ne abbiamo presentate dieci e in allegato trovate l’elenco con i nomi, i numeri di telefono e le email di tutti gli operatori che abbiamo contattato e che erano presenti a Città della Scienza.
A partire da questa settimana, vi proponiamo una serie di incontri in cui gli operatori, due alla volta, ci daranno una dimostrazione pratica delle loro attività. Conoscerle meglio ci metterà in grado di scegliere quella che ci piace e ci diverte di più. In allegato trovate anche i poster relativi alle attività proposte in ciascuno incontro.
Incominciamo, quindi, con l’ appuntamento di
sabato 17 dicembre
h 10,00 – Biodanza con Stefania Castiglioni presso ‘Il Sorriso del Corpo’ – via Toledo 156 – Napoli ( a pochi passi dalla Metro Toledo – il c.d. Palazzo Motta -Scala A 6° piano ) 
h 11,30 Taiji Quan con Alessandra Fogliani presso lo stesso centro – via Toledo 156 – Napoli
Per tutte le altre attività organizzeremo degli incontri a partire dal mese di Gennaio e vi comunicherò le date man mano che verranno fissate.
Sono invitati tutti i soci, ma potete estendere l’ invito ad amici e familiari interessati. 
E’ importante far conoscere il numero delle persone che parteciperanno, chiamando il numero 328 954 5154. 
La stessa comunicazione sarà pubblicata sulla pagina Facebook – Associazione Parkinson Parthenope. Se conoscete altri soci che non hanno la posta elettronica e non usano Facebook, informateli per conto dell’associazione.
Durante gli incontri, potrete chiedere agli stessi operatori, dove sono attivati i loro corsi, giorni e orari. 
La dott.ssa Daria Dinacci, neurologa riabilitativa del Comitato Scientifico di Parkinson Parthenope, sarà presente all’incontro di sabato 17 e sarà a disposizione di quanti vogliano chiedere ulteriori informazioni.
Cercherò di riparare in parte al disagio arrecato a quanti volevano iscriversi all’ associazione in occasione dell’evento del 26 novembre e non hanno potuto farlo perché i moduli si erano nascosti molto bene.
Sabato 17 porterò i moduli e ricordo che al momento dell’iscrizione l’ associazione chiede un contributo di 10 euro. Tutte le iscrizioni raccolte dal 26 novembre fino a fine anno valgono per l’anno 2017.
Filippina Santoro
Presidente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *