Dance Well @pARTEnope

“Nessuno resta solo col suo Parkinson”

è con questa frase presa a prestito da Claudia Milani di A.I.G.P. che posso spiegare quello che è successo in questo lungo periodo di lockdown che ci ha costretti a restare a casa per evitare il diffondersi del contagio.
Alcune associazioni hanno organizzato delle classi virtuali centrate sul movimento o incontri a tema con domande aperte al pubblico. Ed io ogni giorno sono entrata “virtualmente” nella casa di qualcuno. Mi sono sentita meno sola, meno isolata ed ero contenta di collegarmi per poter rivedere, anche solo attraverso un piatto e freddo schermo, i miei amici che non potevo incontrare.
Ho conosciuto tantissime persone ed ho potuto sperimentare discipline sportive che non avrei mai pensato di fare realmente.
Mi sono mancati ovviamente tutti gli abbracci, le strette di mano, le carezze ed i baci. I “contatti umani” quelli non si possono simulare, ma l’energia e l’affetto che sentivo attraverso gli sguardi, i sorrisi e le parole, quelli mi sono arrivati dritti al cuore.

Qualche giorno fa ci è venuta un’idea: non è ancora possibile fare assembramenti, ma non è vietato riunirsi in piccoli gruppi con le dovute distanze e precauzioni, così è nato il gemellaggio tra l’Associazione Parkinson Parthenope e l’Associazione ParkinZone onlus.

 
E così stamattina le Dance Well teachers Carlotta Bortesi e Cinzia Franchi ci hanno regalato una meravigliosa classe di danza, ma questa volta non dalla loro casa ma direttamente dagli Horti Farnesiani.
E la prossima volta toccherà a noi da Napoli, ci collegheremo da un posto altrettanto suggestivo insieme a Claudia Ronchi e Lorena Coppola, le nostre insegnanti Dance Well per offrirvi una classe altrettanto meravigliosa.
Stamattina per me è stato un po’ come essere lì, con i canti degli uccellini, ho visto roseti e fontane e mentre ascoltavo la musica di Vivaldi, mi sono sentita sbocciare come una rosa, ho immaginato di danzare leggera in quel meraviglioso giardino.
Ringraziamo Andrea Schiappelli per averci accolti nel Parco Archeologico del Colosseo, Elena Ferrari per averci guidato nei suoi giardini, Luca Berti e Cinzia Franchi per aver curato la regia insieme ad Andrea Spila.
Volevo ringraziare soprattutto Marinella Modugno, il dottor Nicola Modugno e Filippa Santoro senza i quali tutto questo non esisterebbe.
 
Marina Agrillo

LABORATORIO di CANTO

Attività 2020

Il Laboratorio di Canto è un progetto ideato e realizzato da Mauro Leandri, un giovane parkinsoniano che, ha fatto della musica il mezzo attraverso il quale si possono trarre dei notevoli benefici sul benessere psicofisico dei pazienti parkinsoniani. Con degli esercizi vocali, il controllo della respirazione diaframmatica, l’ascolto di brani musicali, la postura corretta e la motivazione, non solo migliora le nostre prestazioni ma aumenta anche la nostra autostima

Il Laboratorio si svolge il giovedì dalle ore 12:30 alle 0re 18:00 nella sede della nostra associazione.

Per informazioni consultate il menu “CONTATTI”

 

LABORATORIO DI DANZA

Il 7 ottobre 2019 un gruppo di circa 20 soci, muoveva timidamente i primi passi di danza, sull’antico pavimento in cotto e maioliche della storica Chiesa “Succurre Miseris” al numero 2 di Via Vergini, la sede della nostra associazione. Le note facevano eco nella navata a cupola, e gli sguardi catturavano dettagli di quella piccola chiesa, fermandosi sulle immagini di quei quadri che raffiguravano Gesù Cristo ed una Madonna impreziosita da gioielli e statue di santi. Quel luogo sacro, reso freddo del marmo da cui era circondato, non sembrava il luogo ideale per poter danzare, eppure, la musica ci arrivava dritto al cuore, ed i gesti suggeriti dalle nostre insegnanti ci scaldavano l’anima. E così ogni settimana, i nostri incontri erano sempre più attesi, i nostri sguardi sempre più comprensivi ed affettuosi. La creatività ci stimolava nuovi movimenti, i lievi contatti rafforzavano legami d’amicizia.

Il 17 febbraio 2020 un gruppo di circa 20 soci, muoveva timidamente i primi passi di danza, sull’antico pavimento di marmo del Museo Archeologico Nazionale di Napoli….con la stessa gioia di danzare, ma con il desiderio, questa volta di scoprire tutti insieme le meravigliose opere di questo che è uno dei musei più belli d’Italia. Con la voglia di condividere con quel danzatore che non è più solo un socio, ma un amico fraterno tutte le emozioni che suscitano questo luogo.

La danza è musica per il cuore e la migliore medicina contro tutti i mali dell’anima.

 

Laboratorio di Scrittura

“PAROLE IN GIOCO”

Frammenti di scrittura autobiografica

———————————————–

ll laboratorio si propone di sviluppare un itinerario di frammenti di scrittura della propria storia personale. E’ rivolto a chiunque sia interessato a una pratica riflessiva e autobiografica; non servono titoli di studio o particolari capacità narrative. Ciò che serve è una certa disponibilità a mettersi in gioco, senza timore di raccontarsi, per attingere dalle proprie esperienze gli spunti narrativi che verranno proposti